Google chiude Google +, una fine prevista

La notizia ormai è di dominio pubblico e nel web non si parla di altro. Google ha deciso di chiudere, a breve, il suo social mai decollato. La motivazione sembrerebbe legata ad una falla, scovata solo 3 anni dopo, che ha compromesso i dati e che è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso.

In realtà viene chiuso un social che non è riuscito mai ad imporsi, nonostante gli sforzi.

Quando fu lanciato, ci trovammo tutti iscritti, avendo account Google, e nonostante la mole di utenti in pochi lo usano realmente.

Probabilmente perché era nato già vecchio, un clone mal riuscito di Facebook e che anche tecnicamente aveva qualcosa da ridire, non accettabile per un colosso come Google.

La chiusura dunque non è vista come un dramma quanto una fine prevista. Questo è la dimostrazione come nel web vince l’idea e nonostante budget ed utenti, cercare di recuperare il gap non sempre è possibile.

Adesso verrà chiuso, forse per la fine dell’anno, sperando che nasca dalle sue ceneri qualcosa di veramente innovativo…non mancano risorse e notorietà, per farlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *