Google compie 20 anni, raccontiamo il web degli anni 90.

Oggi non si parla di altro, Google compie 20 anni, e non c’è bisogno di presentazione ne di commentare il loro successo.

Vogliamo invece raccontare quello che fu, il web dell’epoca e perché ebbe così tanto successo.

Fine anni 90, il web iniziava timidamente ad entrare nelle case italiane. Non si capiva ancora bene a cosa servisse ne tantomeno come avrebbe cambiato le nostre vite.

I primi siti erano creati da aspiranti webmaster e piccole aziende, chi per passione chi per un business che aveva intravisto.

Il web iniziava a diffondersi e c’era bisogno di catalogare queste informazioni. Iniziarono a nascere le prime directory, una sorta di elenco ordinato per categoria,di siti internet.

Ovviamente tutto molto macchinoso. Si registrava il sito, inserendo descrizione e informazioni, e si attendeva la pubblicazione.

L’utilizzo anch’esso risultava macchinoso. Si sfogliavano le categorie, e si sceglieva il sito da visitare. Qualche directory aveva una ricerca interna, molto elementare.

All’epoca, almeno in Italia, Virgilio.it era la directory più visitata, a seguire Arianna, Lycos ecc..

Erano dei colossi e come tali puntavano molto su un impatto grafico importante. Noi umili webmaster cercavamo invano di rendere gradevoli i nostri siti, con le poche risorse a disposizione.

Erano anni in cui il sito doveva essere accattivante, pieno di banner pubblicitari, carino e curato in ogni angolo.

Dopo un po’ arrivo Google in Italia e tutto cambiò.

Ricordo ancora il primo giorno che lo visitai. La mia prima impressione fu di aver aperto un sito non completato, aveva una sola pagina bianca ed un modulo di ricerca centrale.

Feci la prima ricerca e non ci furono dubbi…avevo di fronte quello che sarebbe diventato lo standard del web , ovvero efficienza e minimalismo.

Non importava se non c’erano scritte che lampeggiavano o GIF animate con impresso (open 24h), Google aveva dimostrato a tutti che le persone volevano contenuti, immediati, veloci e senza fronzoli. Il resto fu storia e tutti ci siamo adeguati a questi standard.

Ci fu un ulteriore periodo, quello dei siti in Flash, che cercarono invano di affermarsi ma nulla poterono di fronte a quello che gli utenti realmente cercavano dal web, velocità, efficienza e niente fronzoli.

Dobbiamo molto a Google, dobbiamo molto per aver reso facile la navigazione prima con la ricerca, poi con i suoi servizi gratuiti.

Con Gmail e Chrome ha portato vantaggi per tutti, con Adwords una piattaforma indispensabile per qualsiasi business.

Lunga vita a Google, una storia di successo meritata, che ha contribuito a rendere migliore il web di oggi.

Daniele Mingarelli

CEO Pizzut

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *