E’ giunto il momento del Mobile-First!

Se ne parlava ormai da anni, ma ultimamente Google sembra fare sul serio. Recentemente molti nostri progetti e clienti stanno ricevendo un’email che li avvisa riguardo l’idoneità alla visione Mobile.

Cosa significa?
significa che da questo momento Google, nelle ricerche su Mobile, giustamente darà priorità ai siti che meglio si adattano alla visione, snelli e con una velocità di caricamento maggiore.

Ormai disporre di un template adattativo, non è più trascurabile. I numeri parlano chiaro

PIÙ DEL 60% DEL TEMPO SPESO DAI CONSUMATORI ONLINE PROVIENE DA SMARTPHONE

I ragazzi di oggi, sembrano non amare più il desktop e molti di loro non dispongono neanche di un notebook. La navigazione si sposta velocemente sul Mobile, e per questo motivo tutto il comparto deve adattarsi alle nuove abitudini. 

E per i siti che non dispongono di una versione adattativa? non è specificato che verranno penalizzati, ma secondo una logica elementare, di sicuro non scaleranno posizioni…

Questa una delle email ricevute, riguardo il nostro sito istituzionale www.pizzut.it

Se per i siti realizzati con WordPress, risulta molto facile disporre di un template adattativo, risulta un pò complesso per quelli sviluppati manualmente.

In questi casi, è d’obbligo un restyling completo che permetta di poter disporre di un sito moderno e fruibile da qualsiasi device.

Un investimento, nel tempo, che verrà ripagato da maggior visite e velocità di consultazione. Ovviamente tutto ciò ha un costo e per questo bisogna valutare se il restyling può essere soltanto grafico o dell’intero sito, inteso anche come programmazione.
Per il siti vetrina ed istituzionali, di sicuro la miglior soluzione è passare ad una soluzione su Wordpres o altri CMS.

Per quelli ecommerce, dove una migrazione è più complessa, conviene tener in considerazione la migrazione verso altri software, oppure sviluppare un nuovo template, tutto dipende dalle customizzazioni dell’attuale sito e se risulta complessa una migrazione.
Decisione, questa, da prendere con molta cautela e affiancato da uno specialista.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *